Fondazione OAGE-Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Genova

Beniamino Servino: La forma finita è provvisoria

a cura di Prof.Carmen Andriani

DATA: 31 maggio 2018

ORE: 15.00-18.00

LUOGO: Aula Benvenuto

Dipartimento Architettura e Design_Scuola Politecnica
Università degli Studi di Genova
MODALITÀ D’ISCRIZIONE: collegandosi al link https://imateria.awn.it  

POSTI DISPONIBILI : 50 

CREDITI FORMATIVI: 3CFP

 

La forma finita è provvisoria

 

L'evento intende permettere ai partecipanti di approfondire la conoscenza del lavoro di Beniamino Servino, che, nella sua attività culturale e professionale, ha dimostrato la possibilità di far coesistere gli aspetti teorici della disciplina con l'indispensabile lato concreto legato alla pratiche costruttive.

 

L'evento sarà articolato in una breve presentazione iniziale, nella conferenza di Beniamino Servino e, a seguire, in un dibattito sui temi affrontati.
 

 

BENIAMINO SERVINO

Trovatore di forme esistenti.

Ha pubblicato, tra l'altro, _Monumental need_ [Letteraventidue 2012], sulla città e sulla non-ancora-città, sul paesaggio lasciato al suo destino e su come il monumento popolare potrà ricostruire un nuovo equilibrio. _Obvius_ [Letteraventidue 2014], una teoria dell’architettura sotto forma di diario. Vacua forma, introduzione alla città e al paesaggio. [Verbus Editrice, 2017]. È invitato alla Biennale di Venezia negli anni 2002, 2008 e 2010 e 2014. Nel 2002 realizza un micro-edificio di 4x4x4m di legno truciolare, prototipo inutilizzabile di un ricovero per un senzatetto. Nel padiglione italiano del 2008 ha presentato _Obus incertum_, monumento residenziale estensibile nel paesaggio italiano, e nel Padiglione Italia della XII Mostra di Architettura 2010 un allestimento dal titolo _L’Osservatore Veneziano_, sulla versatilità d’uso degli archetipi. Al Padiglione Italia della Biennale 2014 è presente con 14 opere sul tema degli innesti in architettura.


 
31 maggio 2018
15:00  -  18:00
AULA BENVENUTO - UNIGE DAD, Stradone S. Agostino,37
 50
 3